Il Reiki: un metodo di guarigione

Il Reiki è un metodo di guarigione a 360° dello Spirito, della Mente e del Corpo. Questa guarigione avviene mediante l’utilizzo dell’Energia Vitale Universale a cui la parola Reiki fa riferimento (Rei=Universale - Ki=Energia). L’operatore Reiki diventa un vero e proprio canale che è in grado di sintonizzarsi con questa energia, richiamandola e veicolandola verso il corpo della persona da trattare. L’operatore di fatto non mette nulla di proprio, ma lascia semplicemente scorrere questa Energia che attraverso di lui agisce e aiuta la persona trattata. È importante sapere che il Reiki è un metodo di guarigione naturale, originato in Giappone. Non è da considerarsi una religione, è piuttosto una pratica energetica attraverso la quale l’Energia Vitale Universale viene trasmessa appoggiando le mani dell’operatore su alcuni punti del corpo del ricevente.

Ma cos’è questa Energia Universale? E’ doveroso distinguere tra scienza e tradizione. La tradizione ci dice che essa è l’Energia che permea tutto l’Universo e forma ogni cosa in esso contenuto (da un sasso ad un animale, da una pianta, all’aria che respiriamo). La fisica quantistica ci dice che ogni cosa è collegata e che non è possibile osservare qualcosa senza in qualche modo influenzarla. La materia che ci compone e compone tutto ciò che vediamo è fatta di Energia ... Questo significa che un animale e un oggetto osservati nella loro essenza sono uguali (formati tutti dalle stesse particelle); ciò che è diverso è la loro “vibrazione”; una diversa vibrazione genera di conseguenza una forma diversa ... Ecco che scienza e tradizione iniziano a combaciare!

 

Il Reiki trasmette questa Energia di base; aiuta a riequilibrare e a riportare il corpo a funzionare come dovrebbe, di conseguenza si ritrova la salute.

 

“Quali sono gli effetti del Reiki?”, “Cosa dovrei sentire?”. Gli effetti del trattamento e quello che si sente sono due cose distinte. Ciò che il trattamento fa è portare il riequilibrio e di conseguenza un rilassamento a livello profondo, consentendo di metabolizzare in modo costruttivo lo stress della vita quotidiana, raggiungendo così una grande armonizzazione interiore ed un benessere psicofisico. Agisce a livello individuale in modo assolutamente soggettivo ed unico. I risultati dipendono dalle necessità, non sempre evidenti, della persona che viene trattata. Alcuni degli effetti sperimentati più comunemente sono: incremento energetico, rilascio di stress emotivo e tossine, espansione della consapevolezza e della creatività. Ciò che si percepisce è in realtà soggettivo e può cambiare di volta in volta e ogni trattamento può risultare diverso. Solitamente si avverte un certo rilassamento che in alcuni casi può portare ad addormentarsi, si potrebbe avvertire calore oppure freddo, intorpidimento, oppure formicolio alle mani e ai piedi, o molte altre sensazioni. Qualunque sia la sensazione, che essa si avverta o meno, avrà sempre un effetto benefico e sarà comunque una sensazione corretta.

Numerosi sono ormai gli studi clinici realizzati sugli effetti del Reiki che ne dimostrano la validità. Viene, infatti, utilizzato con grande beneficio per i pazienti, in più di mille ospedali nel mondo (in Italia ad esempio a Milano,Torino, Roma, Asti e in molte altre città).

 

AVVERTENZE

Il Reiki non è un sostituto della medicina convenzionale e la sua pratica non costituisce a nessun titolo cura medica e non sostituisce in nessun modo la diagnosi, il trattamento o semplicemente il consiglio di un medico qualificato.

Nessun Operatore Reiki serio e competente dirà mai il contrario e qualora succedesse DIFFIDATE.

Per contro, ogni Operatore Reiki serio e competente sconsiglierà l’abbandono di eventuali terapie mediche ed il trattamento avrà il fine di supportare eventuali terapie in essere.

Da ultimo, ogni Operatore Reiki serio e competente preciserà che i benefici del trattamento variano da persona a persona.-